Come si calcolano le dimensioni della spedizione?

Calcolare correttamente le misure e il peso di un pacco da spedire, non è un’operazione da prendere troppo alla leggera o da fare senza spenderci il giusto tempo.

Quando deve essere preparato un carico, bisogna pensare innanzitutto a evitare possibili ritardi, e tra le varie accortezze che si devono adottare, sicuramente ci sono quelle relative alla corretta misurazione dei colli da spedire.

Quanto impattano le dimensioni dei pacchi su una spedizione?

Quanto conta calcolare le misure di un pacco?

Conta sia per il mittente, che per il corriere che prende in carico la spedizione. Per chi spedisce, le giuste dimensioni sono fondamentali al fine di determinarne sia il tipo (standard, ingombrante, cargo etc.), sia per spuntare una tariffa idonea al trasporto.

Dalla parte del corriere invece, è ancora più necessario avere delle misurazioni precise, perché con quei dati, organizza tutto il giro dei propri mezzi, gestisce il prelievo presso i punti concordati, movimenta la tipologia di veicolo più adatta e ottimizza i tempi e le dinamiche di stoccaggio presso i vari magazzini, specialmente nel caso di spedizioni cargo o personalizzate.

Tutto questo, anche per dare un ritorno migliore sulle proprie tariffe, essendo evidente il fatto che se lui stesso per primo è facilitato nella sua organizzazione, impiegherà meno risorse nella gestione delle lavorazioni e potrà offrire un servizio sempre della stessa qualità (o superiore) a un prezzo più vantaggioso, non dovendo investire nella risoluzione di problemi interni.

Quanto impatta negativamente invece, calcolare male le misure di un pacco?

Esiste in questi casi la grande possibilità di avere tutto il carico bloccato fino al disbrigo delle pratiche nel modo corretto, e si rischia, a merce ormai in transito, una aggiunta sostanziosa alla tariffa finale, che va a comprendere a quel punto le spese extra per il controllo, il fermo, e lo sblocco finale.

Il tutto, senza contare l’ammanco di merce presso un cliente e quindi, disagi verso chi attende e pagamenti conseguentemente in ritardo.

Capiamo poi che più una merce viene spostata, maneggiata e fatta girare tra vari reparti o punti di raccolta, più aumentano anche le possibilità di danneggiamento del contenuto, se non addirittura quelle di smarrimento.

Calcolo del peso volumetrico

Come si calcolano le misure esatte di un pacco?

Parliamo in questo caso, di come calcolare il peso volumetrico della spedizione, chiamato anche peso dimensionale. L’operazione in sé è molto facile, ma prevede una attenta misurazione pregressa dei colli.

Partendo dalle basi, ricaviamoci lunghezza (il lato più lungo e orizzontale del pacco), larghezza (il lato invece più corto) e altezza (misurandola dalla base dell’imballo fino al punto più alto).

Messe da parte queste misure, facciamo riferimento per ogni corriere, al coefficiente di peso/volume che usa, e che varia di solito tra i 200 e i 300 chili per metro cubo.

Ora, due operazioni facili.
Se prendiamo un corriere con un coefficiente di 250 chili al metro cubo, ecco il conto:

1 metro cubo (in cm) = 100 * 100 * 100, quindi 1.000.000 di centimetri cubi.
Questo milione di centrimetri cubi, lo dividiamo per il coefficiente del corriere così:

1.000.000 centimetri cubi / 0.25 T (i 250kg) = 4000 (PV – peso/volume)

Ora, se ci troviamo a calcolare il peso volumetrico di un carico di dimensioni 60cm x 30cm x 30cm del peso di 6 Kg, ci troviamo davanti il seguente risultato:

60*30*30 = 54.000 / 4000 = 13,5 Kg di Peso Volumetrico finale.

Dove è finito il coefficiente del peso effettivo nella nostra operazione? Semplicemente, nelle spedizioni che prendono in esame il peso volumetrico, il conto non comprende la misurazione del peso effettivo, e in questo caso, la spedizione subisce un ricalcolo della tariffa.

Non tutti i corrieri lavorano con il peso volumetrico. Alcuni, prendono nei calcoli direttamente il peso più alto tra il volumetrico e quello effettivo e questa cosa prende il nome di peso tassabile. Bisogna sempre controllare bene quindi, quali sono le policy dello spedizioniere.

SpediamoPro utilizza un coefficiente di peso/volume pari a 200 chili per metro cubo. Adottanto un esempio come nel caso precendente, l’operazione per calcolare il peso volumentrico sarebbe stata:

1.000.000 centimetri cubi / 0.20 T (i 200kg) = 5000 (PV – peso/volume)

60*30*30 = 54.000 / 5000 = 10,8 Kg di Peso Volumetrico finale che, per un pacco delle stesse dimensioni, è un valore decisamente inferiore sulla tariffa.

Elenco delle limitazioni per peso e dimensioni per ogni corriere

Quali sono i limiti e le dimensioni dei pacchi per i vari corrieri?

Calcolare le misure di un pacco da spedire e ricavare anche il peso volumetrico totale della nostra spedizione, ha senso ovviamente se rientriamo negli standard dello spedizioniere a cui ci affidiamo. Uscendo da certi tipi di parametri, si rientra, relativamente al tipo di carico e anche di urgenza, nei servizi di sovrapprezzo più o meno standard che tutti applicano, fino ad arrivare a doversi rapportare proprio con un altro tipo di servizio, come ad esempio le spedizioni cargo o le spedizioni dedicate.

Qui sotto, una lista delle misurazioni limite per i corrieri più utilizzati e delle spese aggiuntive nel caso di carichi al di fuori delle aspettative.

BRT

  • I singoli colli non devono essere superiori ai 1000kg;
  • I singoli colli devono avere un’altezza massima di 180cm;
  • I singoli colli devono avere una lunghezza massima di 400cm;
  • Se il singolo collo pesa più di 50kg la lunghezza massima diventa di 140cm;
  • La somma dei due lati minori moltiplicata per due + lato maggiore deve essere minore di 700cm per il servizio di consegna entro le 10,30 il peso massimo è di 100kg.

DPD

  • La lunghezza massima del lato più lungo è 175cm;
  • La somma dei due lati minori moltiplicata per due + lato maggiore deve essere minore di 300cm;
  • Peso massimo singolo pacco: 31,5kg;
  • Non sono accettate palette.

UPS

  • I colli non possono pesare più di 70kg;
  • I colli non possono essere più lunghi di 274cm;
  • La somma dei due lati minori moltiplicata per due + lato maggiore deve essere minore di 400cm.

Ci sarà un supplemento a pacco in aggiunta ai costi di trasporto se:

  • Il lato più lungo supera i 100cm o il secondo lato più lungo supera i 76cm, o il collo pesa più di 32kg;
  • Se la somma dei due lati minori moltiplicata per due + lato maggiore è minore di 400cm ma superiore a 300cm;
  • Il peso fatturabile minimo diventerà di 40kg e ci sarà un costo aggiuntivo per pacco in aggiunta ai costi di trasporto.

SDA/POSTE

  • Fino ai 5kg si guarda solo il peso reale e non viene calcolato il volumetrico;
  • La somma dei tre lati non deve essere superiore a 450cm (e i due più lunghi non devono eccedere rispettivamente 280cm e 170cm)
  • misure massime palette: 120x100x170, peso massimo a collo: 70kg, peso massimo a paletta 500kg

TNT NAZIONALE E INTERNAZIONALE

Il corriere ha una pagina molto specifica con tutti i dati necessari e le restrizioni, impaginati ordinatamente in tabelle e tutto diviso tra spedizioni nazionali e internazionali.

Limiti dimensionali per i trasporti con TNT>>

Lista delle operazioni da fare prima di effettuare una spedizione

Concludendo: To-Do list prima di effettuare una spedizione

Imparare a calcolare le dimensioni esatte di un carico, specialmente per spedizioni aziendali, è fondamentale per mittenti e spedizionieri ed è un lavoro che riesce subito a confutare la chiarezza di una tariffa economica esposta.

Questo sistema abbisogna certamente di una organizzazione di partenza, da parte del corriere, volta ad uno snellimento importante degli step secondo cui si muove la sua attivitò, ma in egual misura anche di precisione e completezza nelle misurazioni da parte di chi affida il carico.

Una corretta rilevazione di misure e di un calcolo corretto del peso volumetrico dei colli, rappresenta un mattone importante nello sviluppo di una rete logistica efficiente e affidabile.

Operazioni da fare ogni volta:

  • Raccolta delle misure di larghezza, altezza, lunghezza;
  • Verifica del coefficiente di peso/volume utilizzato dal corriere;
  • Verifica del peso effettivo della merce da inviare;
  • Calcolo del peso volumetrico della spedizione;
  • Raffronto con le tariffe che prendono in considerazione il peso tassabile.

Adesso, non ti resta che scaricare i nostri listini, rispettare la lista di preparazione e affidarci la tua prossima spedizione!

Comments are closed.